Pavimento pelvico: buone e cattive pratiche


Come usi la tua muscolatura pelvica?

Lo sai che ci sono delle abitudini molto diffuse che indeboliscono la muscolatura pelvica?  



Pensa che alcune abitudini disfunzionali derivano addirittura dall’infanzia! 



In questo articolo ti voglio fare una breve panoramica su alcune di queste “cattive pratiche” perché potrebbero interessarti in prima persona o comunque potrebbero essere abitudini che i tuoi clienti adottano senza sapere che sarebbe meglio evitarle!



Ritengo che uno dei compiti del professionista del movimento sia educare, informare i propri allievi e clienti sul corretto stile di vita, anche nello specifico quando parliamo di pavimento pelvico.


Parlando di buone e cattive pratiche dobbiamo innanzitutto partire dagli stili di vita in quanto sappiamo che condizionano fortemente il benessere del corpo o, al contrario, possono incidere negativamente su di esso. Ad esempio, sappiamo tutti che la sedentarietà non fa bene e inoltre, come abbiamo visto nel precedente articolo, è uno dei fattori che può provocare debolezza pelvica. Certamente anche l’alimentazione incide notevolmente sulla salute fisica e in effetti come ci alimentiamo e come ci idratiamo può condizionare tutta la muscolatura del corpo! 

 

A questo proposito, focalizzandoci sul tema pelvico, sappiamo che una delle funzioni di questa muscolatura è l’eliminazione di urine e feci, e se pensiamo alle disfunzioni,  qual è la prima che ti viene in mente?



Senz’altro l’incontinenza urinaria!


Ma per arrivare alla problematica conclamata ci sono molti step intermedi in cui il nostro corpo ci da dei segnali che spesso vengono trascurati.  


E perché questo?  

Perché “è normale”!  


Spesso sento dire: 

è normale dopo una gravidanza avere perdite durante gli sforzi” 

"è normale avere piccole perdite dopo la menopausa, o dopo una certa età”… 

Certo può capitare, ma non è normale, o per lo meno non è e non dev’essere la regola!  



Se impariamo a mantenere in salute la nostra muscolatura sicuramente possiamo prevenire delle problematiche che potrebbero manifestarsi in seguito ad eventi (gravidanza, parto) o con l'età.

E questo chiaramente non vale solo per il tema pavimento pelvico.


Ma ti starai chiedendo: “quali sono dunque queste cattive abitudini che forse ho anch’io (e i miei clienti) senza saperlo?”



Ebbene, un’abitudine assai diffusa è spingere con gli addominali durante la minzione.


Ebbene, un’abitudine assai diffusa è spingere con gli addominali durante la minzione.

Lo sapevi? 

Capita anche a te di farlo?


Spesso per fare in fretta spingiamo fuori bruscamente urina e feci e questo crea disfunzione a livello pelvico.



Inoltre un’altra abitudine assai diffusa ma molto deleteria è trattenere a lungo lo stimolo: non sempre possiamo urinare o defecare quando vorremmo (perché non possiamo interrompere il lavoro, oppure non ci sono i servizi disponibili, o altri mille motivi
) e quindi tratteniamo, tratteniamo, tratteniamo…  

Ti è capitato almeno una volta nella vita? E ti ricordi cosa è successo poi quando finalmente sei arrivata/o alla toilette? Forse hai fatto fatica ad urinare perché la muscolatura si è talmente contratta da diventare rigidissima! E quindi ti ci è voluto un po' per poterla rilassare…  

Se penso alle/ai mie/i clienti pettinatrici/parrucchieri (stanno tutto il giorno in piedi e trattengono, trattengono…) o alle/agli impiegate/i allo sportello (stanno tutto il giorno sedute/i e trattengono, trattengono…) non mi stupisco quando mi segnalano iniziali problematiche pelviche.  

 

E come loro tante altre categorie.... A dimostrazione di quanto l'attività lavorativa condizioni la salute del corpo e nello specifico dell'area pelvica.


Questo è uno dei temi che affronteremo in maniera approfondita nel Seminario di primo livello "pavimento pelvico e quotidiano", in cui imparerai come insegnare ai tuoi clienti a prendersi cura di questa preziosa e importante parte del corpo, nonostante lavorino tutto il giorno a pc, o stiano tutto il giorno in piedi al banco, o lavorino in cantiere o in fabbrica...

Vedremo esercizi che permettono di mantenere la muscolatura pelvica forte ed elastica. Ti insegnerò delle strategie per proteggere questa parte durante le inevitabili sollecitazioni quotidiane: dallo starnuto, allo sforzo, al sollevamento di un peso...


Imparerai delle tecniche semplici e molto utili che potrai usare su te stesso/a e proporre alle persone che si rivolgono a te, ti assicuro che ne sarai e ne saranno davvero felice/i
 poichè i benefici sono tangibili e se si lavora bene arrivano in fretta!

Abbiamo visto che spingere con gli addominali durante la minzione è una modalità errata che può causare problematiche, e durante la ginnastica o lo sport? Come vengono esercitati gli addominali?


Lo sai che una delle principali funzioni della muscolatura pelvica è contenere la pressione intra-addominale? E sai quanto incide questa pressione durante gli sport o durante gli esercizi che facciamo fare ai nostri allievi/clienti per tonificare l’addome ed avere la pancia piatta?



Il tema addominali è uno dei principali argomenti 
del Seminario di secondo livello "pavimento pelvico, postura e sport" in cui vedremo in modo approfondito come attivare correttamente l’addome per non danneggiare ma anzi per proteggere la muscolatura pelvica, soprattutto durante gli sforzi in palestra e nello sport. In questo Seminario analizzeremo le relazioni funzionali tra pavimento pelvico e postura e vedremo in modo pratico come poter abbinare correttamente il lavoro pelvico alla ginnastica posturale, al Pilates, alla palestra e allo sport.


Hai anche tu queste cattive abitudini? E cosa ti dicono i tuoi clienti?

 
Mi farà piacere se vorrai raccontarmi la tua esperienza!

Se vuoi capire come portare questi argomenti nella tua pratica lavorativa quotidiana clicca su questo link, troverai tutte le info, gli orari, i costi per i corsi di formazione specifici e le promo per iscrizione anticipata e soprattutto le testimonianze di chi ha già partecipato!

 

Spero di aver destato la tua curiosità e ti do appuntamento al prossimo articolo. 

A presto! 

Marinella 


www.marinellagava.it 

 







Marinella Gava Facebook  Marinella Gava Linkedin  Marinella Gava Instagram  Marinella Gava Whatsapp  Marinella Gava Shop