‹ torna alle testimonianze

Beatrice


"Mi sono avvicinata al corso di ginnastica posturale della Dottoressa Marinella Gava dopo un forte dolore ai lombari e alla cervicale.

Mia madre frequentava il corso da anni ritenendolo efficace sul suo corpo e suoi dolori. Mi raccontava di ciò che faceva a lezione e di come con gli esercizi si potessero alleviare tante problematiche legate alla sua schiena. Così ho provato anche io. Il mio mondo era sempre stato quello della danza, non avevo mai provato altro. Conoscevo il mio corpo, ma avevo sempre cercato di superare i suoi limiti. Attraverso il lavoro con Marinella sto imparando a capire come prendermi cura di esso rispettandolo e accettando i suoi confini. Un lavoro molto difficile e lungo per me.

Marinella è estremamente professionale, i gruppi con cui lavora sono formati da poche persone, in questo modo l’attenzione sul singolo è molto accurata. All’inizio della lezione, durante il riscaldamento, Marinella ci chiede come stiamo e che dolori abbiamo, così facendo se ci sono esercizi non consoni alla nostra situazione, lei li modifica e li adegua al singolo.

Ogni esercizio che propone viene mostrato da lei in prima persona, spiegato in ogni sua parte, dopodiché eseguito da noi allievi e corretto singolarmente. La lezione è ricca di spiegazioni riguardo agli esercizi e alle parti del corpo coinvolte, e questo non è’ affatto banale e frequente! Marinella ci fornisce gli strumenti per conoscere il nostro corpo e il suo funzionamento in modo semplice e arricchente.

Cio’ che mi ha colpito di più del lavoro posturale riguarda il tempo e lo spazio dedicati alle azioni quotidiane che svolgiamo e che influiscono sul nostro benessere fisico, per esempio camminare, stare seduti, stare in piedi. È come imparare di nuovo ciò che si sa gia’ fare, ma prestando attenzione alla schiena e al suo funzionamento, scoprendo così il modo corretto di farlo per stare bene. Si tratta di un percorso a 360 gradi: dall’anno scorso infatti, lavoriamo anche sul pavimento pelvico, una parte fondamentale del corpo di cui pochi parlano.

Marinella ci dice sempre che le due ore alla settimana di posturale non bastano e che il lavoro lo dobbiamo fare noi ogni giorno nelle nostre vite, provare per credere! Con accortezze e impegno si possono davvero cambiare delle abitudini sbagliate e intraprendere il viaggio verso il benessere."





+